Ausili per la programmazione CIP

Specifiche rilevanti

Qui è disponibile una panoramica delle specifiche rilevanti attuali con i relativi link:

Precisazioni e correzioni delle prescrizioni relative alla CIP

Le basi giuridiche della cartella informatizzata del paziente (CIP) contengono prescrizioni dettagliate in merito alla sua introduzione. Al momento della sua attuazione tecnica e organizzativa è tuttavia possibile che si riscontrino lacune da colmare, dubbi da chiarire o errori da correggere. Soprattutto grazie agli eventi di test Projectathon CIP e in collaborazione con il gruppo di lavoro «Integrazione tecnico-semantica» è possibile individuare ed eliminare questi difetti. I seguenti documenti mostrano i principali temi di discussione del gruppo di lavoro e il grado di maturità dei singoli profili IHE e componenti CIP.

Servizi di ricerca centralizzati: HPD, CPI e MDI

Dal 30 giugno 2017 i servizi di ricerca centralizzati dispongono di un sistema di test (componenti CIP della Confederazione). Il sistema include i componenti Health Provider Directory (HPD), Community Portal Index (CPI) e Metadata Index (MPI). I fornitori di software delle future comunità e comunità di riferimento che realizzano la connessione ai servizi di ricerca centralizzati possono richiedere all’Ufficio federale della sanità pubblica un accesso di prova senza alcuna formalità, rivolgendosi all’indirizzo BAG-Abfragedienste.

Ufficio centrale di compensazione: UPI

L’Ufficio centrale di compensazione (UCC) attribuisce e amministra il nuovo numero d’identificazione del paziente secondo la LCIP (EPR-SPID), collegato al numero AVS solo internamente all’UCC. Gestisce la banca dati degli identificatori UPI (Unique Personal Identifier Database) cui possono accedere le comunità (di riferimento) CIP.

Le interfacce standard seguenti descrivono l’accesso al servizio Web dell’UPI:

È anche possibile abbonarsi al servizio broadcast. In questo caso, l’UPI informa automaticamente delle eventuali modifiche ai dati personali operate attraverso il sistema EPR-SPID.

Comunicazione sicura: SEDEX

Secondo le condizioni di certificazione, per una comunicazione sicura con l’UPI deve essere utilizzata l’applicazione SEDEX-Client (Secure Data Exchange).

I produttori di software che devono realizzare il collegamento all’UPI per le future comunità e comunità di riferimento CIP possono ordinare un accesso all’ambiente di prova SEDEX all’indirizzo BAG-Abfragedienste. I costi sono a carico dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Le comunità (di riferimento) certificate possono richiedere all’UFSP un accesso all’ambiente di produzione SEDEX. Questo accesso è a pagamento, secondo il modello di costo SEDEX.

Se l’accesso all’ambiente di prova non viene più utilizzato, ciò deve essere comunicato tempestivamente all’UFSP, sempre all’indirizzo BAG-Abfragedienste, per la revoca delle autorizzazioni.

Piattaforma per test e use case

Durante il Projectathon CIP saranno testati i profili d’integrazione IHE prescritti dalla legge come pure la comunicazione con i servizi di ricerca centralizzati. A questo scopo sono stati definiti dei modelli di applicazione, cosiddetti «use case», che costituiscono la base dei singoli scenari per i test. Per permettere alle comunità di testare le possibili applicazioni CIP, queste ultime sono state riprese nell’ambiente di riferimento della CIP (Gazelle).

Ultima modifica 23.11.2018