Attualità

I professionisti della salute possono impiegare «ausiliari» che elaborano al loro posto dati e documenti nella CIP. Affinché questi ultimi possano avere accesso alla cartella informatizzata del paziente, ricevono un Global Location Number (GLN) e vengono inseriti nella banca dati della fondazione Refdata. Nel contesto di un gruppo di lavoro temporaneo sono state definite due opzioni per l’assegnazione del numero GLN. L’ausilio per l’attuazione ora disponibile (in tedesco) descrive queste due possibilità per le comunità (di riferimento) di identificare univocamente e far registrare presso la fondazione Refdata gli ausiliari.

Leggi tutto Ausili per l’attuazione per l’identificazione di ausiliari per la CIP

58a Newsletter eHealth Suisse

È uscita la 58a edizione della nuova newsletter di eHealth Suisse.

Leggi tutto 58a Newsletter eHealth Suisse

Oggi è la Giornata Digitale!

Le associazioni eHealth Südost ed eHealth Ticino partecipano alla 3ª Giornata Digitale Svizzera! Insieme a eHealth Suisse disporranno di uno stand informativo sulla cartella informatizzata del paziente (CIP). A Coira, eHealth Südost informerà sulla CIP e sull’utilità e la sicurezza dei dati personali sulla salute. Anche a Lugano l’associazione eHealth Ticino coglierà l’occasione per informare sull’importanza della CIP per il settore sanitario. eHealth Suisse sarà presente in entrambe le località e fornirà ulteriore materiale informativo.

Leggi tutto Oggi è la Giornata Digitale!

Dalla fine di luglio 2019 eHealth Suisse rappresenta ufficialmente la Svizzera nella Global Digital Health Partnership (GDHP). Il coordinamento digitale globale è stato fondato nel febbraio 2018 con l’obiettivo di scambiare esperienze sulla trasformazione digitale dei sistemi sanitari e di elaborare direttive comuni a supporto del lavoro dei partecipanti. Ne fanno parte le autorità o i centri di competenza di oltre 25 Paesi. Sono in corso di elaborazione i temi «contesto politico/giuridico», «sicurezza dei dati», «evidenza e valutazione», «interoperabilità» nonché «coinvolgimento, formazione e abilitazione dei professionisti della salute e della popolazione». I primi rapporti intermedi sono stati pubblicati nella primavera del 2019.

Leggi tutto La Svizzera si coordina a livello globale con altri Paesi

Sapevate che ora @eHealthSuisse diffonde una parte delle sue novità anche tramite Linkedin e Twitter? E che anche Adrian Schmid, @schmid_ehealth, il direttore di eHealth Suisse, twitta? Seguiteci, partecipate alla discussione, diffondete le nostre conoscenze e condividete le vostre con noi! Saremo lieti di dialogare con voi.

Leggi tutto Ora eHealth Suisse è anche su Linkedin e Twitter

I Cantoni sono responsabili dell’organizzazione dell’assistenza sanitaria. Di conseguenza l’attuazione di eHealth e della CIP dipende anche dalla loro consapevolezza del proprio ruolo e dal loro impegno. Questa circostanza risulta particolarmente evidente per l’introduzione della CIP come principale applicazione di eHealth. Una panoramica aggiornata mostra lo stato dei lavori nel settore eHealth e CIP nei diversi Cantoni. Inoltre sulla mappa aggiornata dei Cantoni è visibile in quale regione di copertura si stanno costituendo le due comunità e le nove comunità di riferimento.

Leggi tutto Panoramica delle attività dei Cantoni nel settore eHealth e CIP

Dal 23 al 27 settembre 2019 si terrà all’Eventforum di Berna per la terza volta il Projectathon CIP. In occasione del «Last Stop before Certification» (questo lo slogan scelto per l’evento di quest’anno) verranno testate per la prima volta dai fornitori IT di servizi di eHealth le specifiche rivedute ufficialmente e complete per la cartella informatizzata del paziente (CIP). Chi vuole assistere al Projectathon CIP come visitatore, può iscriversi fin da subito a una visita guidata in tedesco o in francese. Inoltre il social event al mercoledì sera della settimana di test è aperto a tutte le persone interessate che vogliono conoscere il lato informale di questo evento.

Leggi tutto Visite guidate e social event al Projectathon CIP 2019: è tempo di iscriversi

Per far progredire l’interoperabilità nel settore sanitario è indispensabile impiegare standard consolidati, anche se non è sempre semplice. Per accedere al complesso ambito degli standard eHealth, dal 2015 è stata introdotta la soluzione Open Source «eHealth Connector», un'interfaccia di programmazione di facile utilizzo. Il nuovo sito web della «Comunità di interessi (CI) eHealth Connector» permette di familiarizzare con l’impiego e le proprietà dell’eHealth Connector e mostra anche come partecipare all’evoluzione di Connector, per esempio in quanto membro della CI.

Leggi tutto eHealth Connector: disponibili il nuovo sito web per una migliore interconnessione del settore sanitario

Il documento sull’interoperabilità delle prestazioni complementari della CIP con raccomandazioni per la comunicazione diretta (disponibile in tedesco) è stato redatto dal gruppo di lavoro «Prestazioni complementari» di eHealth Suisse e contiene proposte per l’interoperabilità in tutta la Svizzera delle applicazioni di supporto alla CIP, in particolare per la comunicazione diretta tra le istituzioni sanitarie facenti parte di una comunità CIP. La relativa indagine conoscitiva si svolge dal 22 luglio al 27 settembre 2019. Si può accedere al questionario online dell’indagine facendo richiesta alla segreteria di eHealth Suisse. Si prega di indicare nell’e-mail la lingua (tedesco, francese) in cui si desidera esprimersi.

Leggi tutto Indagine conoscitiva sulle raccomandazioni per le prestazioni complementari della CIP

Nella sua seduta di giugno 2019, il comitato di direzione strategica di eHealth Suisse (Confederazione/Cantoni) ha preso atto che i lavori necessari per l’introduzione della CIP sono in corso e che la data prevista per la sua entrata in funzione (metà aprile 2020) non deve essere messa in discussione. Permangono delle incertezze per quanto concerne la disponibilità sul mercato di strumenti di identificazione per la popolazione, dato che non si sa ancora quali offerte saranno certificate ed entro quando. Quasi tutte le comunità (di riferimento) hanno inoltre previsto la loro certificazione nello stesso periodo, ossia tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, ciò che costituirà una sfida per gli organismi di certificazione. Per giunta molti ospedali sono molto in ritardo con i preparativi, per cui in molti casi una profonda integrazione della CIP nei rispettivi sistemi di informazione non sarà più possibile. Inizialmente quindi l’accesso alla CIP dovrà essere garantito mediante un portale online.

Leggi tutto Introduzione della CIP: i lavori procedono, ma rimangono ancora problemi da risolvere

Ultima modifica 05.01.2018