Attualità

Nuova clip disponibile

eHealth Suisse ha pubblicato una nuova clip intitolata «Come utilizzare la CIP». Nella parte introduttiva, il breve filmato spiega i principi e l’utilità della CIP. Nella seconda parte veicola il messaggio principale, ovvero che già oggi i pazienti possono gestire le loro informazioni sanitarie più importanti nella propria CIP e metterle a disposizione dei propri professionisti della salute curanti, anche se questi non hanno ancora aderito alla CIP. La clip, disponibile in tedesco, francese e italiano con sottotitoli in inglese e romancio, può essere utilizzata a fini divulgativi.

Leggi tutto Nuova clip disponibile

Nel corso dell’ultimo decennio sono stati creati diversi formati di scambio nello standard HL7 CDA, ma solo pochi di questi sono in uso, poiché nel settore dell’informatica sanitaria ci si avvale solo limitatamente di documenti strutturati e standardizzati. A ciò si aggiunge il fatto che il nuovo standard HL7-FHIR si sta affermando rapidamente e in alcuni ambiti sta sostituendo l’HL7 CDA. Eccezion fatta per la terapia farmacologica, per la quale si applicano i formati CDA, eHealth Suisse si avvale dello standard HL7-FHIR per tutti i formati di scambio e rimuove quelli non più in uso. Così facendo intende chiarire per quali formati di scambio sono effettuate l’implementazione e la gestione, e in quale formato tecnico. Con questa decisione si evitano mapping suscettibili di errore, aumentando la sicurezza nell’impiego dei formati di scambio. Obiezioni e riscontri possono essere trasmessi all’indirizzo info@e-health-suisse.ch.

Leggi tutto Sostituzione e soppressione dei formati di scambio CDA

SNOMED News

SNOMED Expo virtuale dal 28 al 29 ottobre 2021

SNOMED Swiss Extension disponibile da dicembre 2021

eHealth Suisse fonda il gruppo di interesse SNOMED

Leggi tutto SNOMED News

La CIP permetterà in futuro ai professionisti della salute di scambiarsi in modo semplice ed efficiente informazioni rilevanti ai fini della cura di un paziente, su tutto il territorio nazionale. Tuttavia, accanto a questo tipo di «comunicazione non direttiva», i professionisti della salute hanno anche la necessità, con il consenso del paziente, di scambiare digitalmente documenti direttamente con altri professionisti curanti. Questa parte della comunicazione non è disciplinata dalla CIP ed è coperta da cosiddette «applicazioni di supporto alla CIP» o «servizi supplementari CIP». Anche in questo caso bisogna fare attenzione affinché l’interconnessione e l’interoperabilità tra le varie comunità siano garantite. Dal 2017 un gruppo di lavoro di eHealth Suisse, comprendente tutti gli attori principali, si occupa del tema dei servizi supplementari interoperabili. Si prevede che le prime raccomandazioni nazionali saranno oggetto di un parere e adottate nel corso del 2019. I fatti più importanti sul tema sono stati riassunti da eHealth Suisse in una scheda informativa.

Leggi tutto Nuova scheda informativa sull’interoperabilità delle applicazioni di supporto alla CIP

Ultima modifica 04.11.2019